Confagricoltura scrive al Presidente Mattarella per i 360 milioni del biologico

“Illustrissimo presidente, le chiediamo un suo intervento sulle istituzioni siciliane affinché  risolvano il problema evitando che il malcontento, la rabbia, la delusione e la stanchezza generino atti esecrabili quali quelli accaduti qualche giorno fa a Roma”.

Inizia così la lettera scritta dal presidente di Confagricoltura Trapani, Fabio Bertolazzi, al presidente della Repubblica Sergio Matterella. Il riferimento e al bando della Regione per sostenere le produzioni biologiche.

Dal 2015 ottomila imprese agricole attendono i pagamenti del bando da 360 milioni di euro per la produzione di prodotti biologici. Il bando è stato bloccato dal Tar, che in primo grado ha bocciato la graduatoria e posto dubbi anche sulle somme già erogate per gli anni precedenti, circa 180 milioni. A ricorrere sono state molte aziende dell’Ennese, anche di allevatori, che erano state escluse dalla graduatoria. Ma alla sentenza del Tar si scopre innanzitutto che la Regione non si è in un primo momento appellata: «Non capisco perché l’Avvocatura dello Stato non l’abbia fatto nonostante una mia esplicita richiesta », si è difesa l’ex dirigente dell’Agricoltura Rosa Barresi.

Solo grazie a un cavillo l’amministrazione ha fatto appello al Cga alla fine del 2015, quando da poco si era insediato come assessore Antonello Cracolici. Il ricorso doveva essere discusso dal Cga a luglio, poi a dicembre e, adesso, si scopre che non sarà discusso prima di aprile. Il motivo? Nel frattempo il Cga si è bloccato perché deve essere nominato il componente del collegio in quota Regione. In realtà Palazzo d’Orleans da tempo ha indicato il professore Giuseppe Verde, ma una complessa procedura prevede che prima dell’insediamento occorre il via libera di Palazzo Chigi e del presidente della Repubblica. Lentezze, ritardi, e nel frattempo ottomila imprese attendono da quasi due anni i contributi e altre temono di dover restituire quelli degli anni pregressi.

fonte: repubblica.it

CATEGORIE
TAG
Condividi

Commenti

Wordpress (0)