Antonio Truglio, il rap mazarese si racconta 

Antonio Truglio: “Non esistono razze, l’unica razza é l’essere umano. Non c’è distinzione di colore di pelle, siamo tutti uguali.

 

Mi chiamo Antonio Truglio in arte Tony T. Sono di Mazara, ho 26 anni e sono 11 anni che faccio musica. Ho suonato in varie parti d’Italia é sono l’autore di “Dunni persi li scarpi lu Signuri“, un progetto interculturale, un mix che parla di Mazara e di discriminazione. La canzone é stata registrata e mixata da Alexis Santangelo (Masashi records) che ha anche curato il montaggio e parte delle riprese. Le riprese con il drone sono state eseguite da Luca Marseglia. Il video é stato girato in vari angoli di Mazara: località Quarara, Porto nuovo, zona marina, quartieri arabi e tanti altri posti conosciuti.

Nel video ho voluto inserire oltre al Signor Fans (personaggio pubblico di Mazara) anche vari ragazzi di etnie diverse per divulgare il messaggio d’uguaglianza. Non esistono razze, l’unica razza é l’essere umano. Non c’é distinzione di colore di pelle, siamo tutti uguali, rappresenta proprio la provenienza di ogni cittadino, che nonostante le differenti origini,ci ritroviamo tutti “sulla stessa barca”.

“DUNNI PERSI LI SCARPI LU SIGNURI” rappresenta un vero canto popolare, ne stanno parlando in tanti a Trapani e in Sicilia. Abbiamo già totalizzato 30 mila visualizzazioni su Youtube, vari articoli e interviste. Il brano piace alla gente. E e a me fa tanto piacere sapere che la gente abbia capito il mio messaggio lo sento ho il supporto della mia gente del mio popolo. Sento il loro calore e ció mi riempie di gioia. Spesso il rap viene etichettato come volgare o antipopolare ma al contrario é un esempio di denuncia sociale ma soprattutto simbolo di unione. E questo e solo l’inizio.

Antonio Truglio

 

CATEGORIE
TAG
Condividi

Commenti

Wordpress (0)