Evade dai domiciliari e ruba un ciclomotore, arrestato a Mazara un pregiudicato

Il personale della Sezione Volanti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Mazara del Vallo ha tratto in arresto, nella quasi in fragranza, l’autore del furto di un ciclomotore con l’aggravante di essersi sottratto agli arresti domiciliari.

Si tratta di  Salah Missaoui, cittadino tunisino di anni 29 con precedenti penali  per reati contro il patrimonio e in materia di sostanze stupefacenti,  già sottoposto agli arresti domiciliari,

Secondo quanto ricostruito dagli agenti di polizia che erano intervenuti in Via San Nicolò, per una segnalazione relativa ad un furto di ciclomotore, il legittimo proprietario del mezzo, un cittadino mazarese di anni 28, transitando lungo la Via Dei Pescatori, si fermava per salutare un amico lasciando momentaneamente incustodito il motorino e ancora in moto e con le chiave applicate.

Il Missaoui, trovandosi di passaggio sul posto nonostante fosse sottoposto agli arresti domiciliari, approfittava di tale circostanza, per impossessarsi del ciclomotore e portarlo all’interno del cortile di pertinenza della sua abitazione ubicata a poca distanza dal luogo dell’evento. Il proprietario che aveva assistito alla scena, all’arrivo del personale della Sezione Volanti, che, prontamente si portava sul posto, indicava che il mezzo si trovava custodito all’interno dell’abitazione del Missaoui.

Sulla scorta di quanto accertato, il tunisino veniva, quindi, tratto in  arresto in quanto ritenuto nella quasi – flagranza dei reati di evasione e di furto aggravato di ciclomotore e come disposto dal P.M. di turno, veniva  posto in regime di arresti domiciliari presso il proprio domicilio, in attesa della convalida dell’arresto e del giudizio direttissimo che si terrà nei prossimi giorni presso il Tribunale di Marsala.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.