Uomo finisce dentro il fiume con la propria auto, salvato dai Carabinieri

CASTELVETRANO – Ancora un intervento “eroico” dei Carabinieri che non hanno esitato a mettere a repentaglio la propria vita per salvare un uomo dalle acque del fiume in cui era caduto a causa del maltempo

Nel pomeriggio di oggi,  tra Santa Ninfa e Castelvetrano, i Carabinieri della locale Stazione Carabinieri e del Nucleo Operativo e Radiomobile sono intervenuti in soccorso di un uomo che, mentre transitava a bordo della propria autovettura lungo la Strada Provinciale 73, giunto all’altezza del fiume Midione, perdeva il controllo del mezzo cadendo con l’auto nel corso d’acqua.

Sul posto intervenivano i Carabinieri che resisi conto della gravità del caso decidevano di intervenire tempestivamente prima che il continuo innalzarsi del livello del fiume uccidesse il malcapitato che era rimasto imprigionato nell’abitacolo. Con coraggio si calavano nel fiume, il cui livello di già salito al limite di esondazione (a causa delle intense precipitazioni che hanno interessato l’intero territorio provinciale), sommergeva quasi completamente l’autovettura. Gli uomini dell’Arma, mettendo a rischio la propria incolumità, riuscivano a trarre in salvo il malcapitato strappandolo alla corrente del fiume.  Il sessantottenne, identificato in B.G. di 67 anni residente a Partanna, è stato messo in salvo ma le sue condizioni sono gravi. L’uomo. in forte stato di ipotermia, si trova ora ricoverato in prognosi riservata presso l’ospedale Civile di Castelvetrano.

La Valle del Belice è stata particolarmente interessata dalle abbondanti piogge delle ultime 24 ore che hanno provocato non pochi danni. A Castelvetrano la pioggia incessante ha creato diversi allagamenti soprattutto nella via armando Diaz in prossimità dell’incrocio dove il livello dell’acqua piovana ha raggiunto anche i 50 centimetri coprendo interamente le ruote delle auto in transito.Segnalate anche allagamenti nelle abitazioni civili. E’ ovvio che gli allagamenti non sono solo dovuti alla quantità di pioggia ma anche alle cascate di acqua che scendono giù da alcune zone a causa dell’ostruzione delle caditoie. Analoghe situazioni si presentano e Partanna dove si sono verificati dei disagi anche a causa della forte grandinata mista a pioggia che ha creato una infiltrazione in una scuola. Viabilità poco raccomandabile anche a Salemi lungo la statale 188 che porta a Marsala dove si è anche formata una buca nonostante i recenti lavori di asfalto, mentre delle frane sono avvenute a Ulmi e Filci. Disagi anche a Gibellina in viale Santa Ninfa dove vi sono dei lavori in corso. In apprensione anche gli agricoltori i cui terreni da arsi diventeranno in alcuni casi allagati dalla pioggia. In tanto la pioggia non accenna a diminuire. A Mazara è stata attivata la Protezione civile mentre a Marinella di Selinunte dove è crollato parte del muro che costeggia l’area della ex stazione ferroviaria

CATEGORIE
TAG
Condividi

Commenti

Wordpress (0)
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: