Tre piccoli topi di appartamento arrestati dalla Polizia

Polizia-arresti-marsalaLa continua presenza delle pattuglie della Polizia di Stato nelle strade della città di Trapani, realizzando un incessante attività di controllo e di pattugliamento, ha condotto ad un nuovo risultato, che incrementa e rafforza il contrasto dei reati contro il patrimonio.

Nel quartiere di Villa Mokarta, tre persone, Mirko Alvaro, Emilio Minardi e Angelo Giovanni, tutti classe 1996 e già conosciuti dalle Forze dell’Ordine per precedenti di polizia, sono state arrestate in flagranza per i reati di tentato furto aggravato e furto aggravato in abitazione, realizzati in concorso tra loro.

Durante la notte del 6 ottobre scorso era giunta alla Polizia una telefonata da parte di un cittadino che, messo in allarme da rumori che provenivano dalla tromba delle scale dalla palazzina in cui risiede, aveva visto tre persone mentre si allontanavano con un fare sospetto.

Seguendoli dalla finestra, aveva notato che i tre, nell’allontanarsi dalla via Raffaello Sanzio, cercavano d’individuare altri appartamenti in cui poter entrare, trovando, infine, un obiettivo nella cantinetta di un edificio sito nell’adiacente via Massa.

In questo locale, riuscivano ad asportare diversi attrezzi da lavoro per un valore complessivo pari a 500 euro, refurtiva che veniva occultava in un’aiuola di via Tiziano.

Mentre gli Agenti della Squadra Volante erano impegnati in un servizio di controllo del territorio mirato specificamente al contrasto dei reati contro il patrimonio, hanno ricevuto, quindi, la nota dalla Sala Operativa del 113 e, procedendo immediatamente alla volta della via Sanzio, rintracciavano con ancora in mano gli arnesi utili allo scasso, in particolare un cacciavite ed un avvitatore elettrico dei quali avevano cercato invano di sbarazzarsi, i tre malfattori.

I poliziotti hanno quindi provveduto a trarli in arresto, dopo averli identificati, mettendoli così a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Ad esito dell’udienza svoltasi nel primo pomeriggio dello stesso giorno 6, stato convalidato l’arresto ed applicata a tutti e tre i soggetti la misura cautelare dell’obbligo di dimora presso i Comuni di Trapani ed Erice, con la prescrizione di non allontanarsi dall’abitazione scelta quale luogo di dimora dalle ore 21:00 alle ore 7:00.

CATEGORIE
TAG
Condividi

Commenti

Wordpress (0)
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: