Marsala, entrare in auto o in moto al Porto costa caro, elevate diverse multe dalla Capitaneria

Può costare caro, fino a 400 euro, una passeggiata in auto, o con qualsiasi altro mezzo a trazione a motore, all’interno dell’area portuale. E’ stata questa la sgradita sorpresa di un gran numero di cittadini che in questi giorni si sono visti recapitare una lettera raccomandata con un verbale emesso dal personale della locale Capitaneria di Porto di Marsala. Le multe sono state elevate in forma ridotta, ma sono sempre 110 euro. Una bella cifretta. 

“Durante le consuete ispezioni – si legge in un comunicato stampa diffuso dal comandante del presidio militare  il Tenente di Vascello Nicola Pontillo – è stato rilevato un ingente numero di violazioni dei divieti di parcheggio e transito nelle aree portuali di Marsala a bordo di mezzi a motore. In queste occasioni, oltre a violare la normativa vigente (il regolamento del porto di Marsala del 2013) si mette a repentaglio la sicurezza portuale”.

I trasgressori sono stati multati, ma i destinatari delle contravvenzioni hanno obiettato, qualcuno è andato pure a protestare al comando dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Marsala, perchè non erano informati del rischio corso nel transitare sul Molo Colombo. Effettivamente le multe sono scoccata come un fulmine a cielo sereno in quanto erano anni che nessuno facesse rispettare il regolamento portuale alla lettera.

E’ pur vero che all’ingresso della banchina, come dalla foto sopra riportata, vi è la segnaletica stradale, ma è anche vero che da anni chiunque entra in tale area senza essere incorso ad un verbale, come pescatori dilettanti, familiari di marittimi imbarcati sulle unità ormeggiate, semplici curiosi per vedere da vicino lo sbarco del pesce fresco o attirati da qualche yacht che ha trovato riparo all’interno del Porto di Marsala.

La Capitaneria di Porto ha applicato la legge e poco vi è da obiettare. “I controlli – si legge sempre nel comunicato diffuso dal Comandante Pontillo – vengono effettuati a garanzia della salvaguardia della vita umana in mare e lungo la fascia costiera, della sicurezza della navigazione e della tutela dell’ambiente marino e costiero, senza tralasciare il settore della pesca e l’intera filiera ittica”.

I controlli continuano a svolgersi costantemente lungo l’intero litorale del Circondario Marittimo di Marsala che vedono impegnati via mare, via terra e, per la prima volta da quest’anno, anche all’interno della Riserva Naturale Orientata Isole dello Stagnone. Ai servizi prendono parte tutto il personale in servizio presso il Locale Ufficio Circondariale Marittimo e si svolgono sotto la scrupolosa direzione del  Comandante, il Tenente di Vascello (CP) Nicola Pontillo.

 

PER EMERGENZE IN MARE, NON PERDETE TEMPO: CONTATTATE IL NUMERO 1530, ATTIVO SU TUTTO IL TERRITORIO NAZIONALE 24 ORE SU 24. LA GUARDIA COSTIERA È CON VOI.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.