Marsala, a San Pietro un convegno di neurochirurgia con i professori Jacopino ed Angileri

Un convegno di neurochirurgia si tiene sabato, 17 novembre, nella Sala conferenze del complesso San Pietro. Si tratta di un importante appuntamento medico-scientifico che si avvale del patrocinio dell’Amministrazione comunale. Tema dell’incontro: “Il paziente neurochirurgico-Percorso assistenziale integrato tra l’Ospedale e il territorio” che è stato organizzato dal professor Iacopino e dal suo Staff in collaborazione con l’Associazione Medico Chirurgica Lilybetana presieduta da Salvatore Vaiasuso. Direttore del Convegno sarà lo stesso Professor Domenico Gerardo Iacopino della Neurochirurgia Universitaria di Palermo.

I lavori dell’appuntamento scientifico che sarà anche l’occasione per fare un bilancio della Neurochirurgia a Marsala e di ipotizzare nuove prospettive, si apriranno con gli interventi di Ruggero Razza (assessore regionale alla Sanità), Mario La Rocca (Direttore regionale Assessore Sanità), Giovanni Bavetta (Direttore generale Asp Trapani), Fabrizio De Nicola (Direttore Azienda policlinico di Palermo), Alberto Di Girolamo (Sindaco di Marsala); nonché di Rino Ferrari (Presidente dell’Ordine dei Medici di Trapani e di Salvatore Vaiasuso (Presidente dell’Associazione Medico chirurgica Lilybetana).

Fra i relatori del Convegno figurano anche Flavio Angileri (marsalese d’origine, attualmente in servizio presso l’Unità operativa Complessa di Neurochirugia del Policlinico di Messina dove riveste anche la carica di docente Universitario) e Giovanni Grasso (associato pressol’unità di Neurochirurgia del Policlinico di Palermo). I due professori universitari relazioneranno sul tema “Il paziente con patologia oncologica di interesse neurochirurgico”.

Il convegno, che avrà inizio alle ore 8,30 e si concluderà intorno alle 13,30, è rivolto ai Medici di Medicina Generale, ai neurologi, oncologi, ortopedici e Chirurgia d’Urgenza e pronto Soccorso.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.