Mafia: Cupola 2.0, convalidati 47 fermi

Scarcerata solo una donna, accusata di essere ‘cassiera’ clan

Settimino Mineo, 80 anni, considerato il nuovo capo dei capi, il successore a Toto’ Riina (foto ANSA)

Sono stati convalidati dai Gip di Palermo e Termini Imerese 47 dei 48 fermi eseguiti nell’ambito dell’inchiesta ‘Cupola 2.0’ della Dda del capoluogo siciliano, che ha svelato il tentativo di ricostituzione della commissione provinciale di Cosa nostra. Tra i provvedimenti convalidati anche quello del boss Settimo Mineo, capomafia del clan di Pagliarelli, ritenuto il nuovo capo della Cupola palermitana.

L’unica scarcerata, per mancanza di gravi indizi di colpevolezza, è Rosalba Crinò, sola donna fermata nell’operazione. Difesa dall’avvocato Giuseppe Minà, era ritenuta la “cassiera” della “famiglia” mafiosa di Misilmeri.

Dopo l’interrogatorio il giudice ne ha disposto la liberazione non convalidando il fermo. Durante il blitz, eseguito dai carabinieri, sono stati fermati boss, gregari ed estorsori dei mandamenti di Pagliarelli, Porta Nuova, Villabate, Bagheria e Belmonte Mezzagno-Misilmeri. Accertate 28 estorsioni, traffici di droga e l’interesse dei clan per le scommesse online.

fonte ANSA

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.