Lega: “Massimo Grillo vuole distruggere il centrodestra…”

“L’unico progetto di Massimo Grillo è quello di distruggere il centrodestra e sostituirlo con un cartello elettorale asservito ​ solo ai suoi voleri e interessi e che finirà la sua funzione il giorno dopo le elezioni”.

"La promozione del ruolo delle donne
A pochi giorni dalla presentazione delle liste ettorali a Marsala il senatore Stefano Candiani, segretario regionale della Lega in Sicilia e l’onorevole Alessandro Pagano vicecapogruppo del Carroccio a Montecitorio evidenziano un comportamento “anomalo” del candidato sindaco Massimo Grillo che, – a loro dire -, starebbe per distruggere lo schieramento del centro destra, per “sostituirlo con un cartello elettorale asservito ​ solo ai suoi voleri e interessi e che finirà la sua funzione il giorno dopo le elezioni”.
Affermazioni molto gravi che meritano di essere chiarite nelle sedi opportune, prima delle elezioni del 4  e 5 ottobre prossimo. Con spirito di imparzialità ci limitiamo ad ospitare il documento della Lega, integrale per come lo abbiamo ricevuto, in attesa di dare spazio all’eventuale risposta di Massimo Grillo.
“Non abbiamo problemi a credere al candidato sindaco di Marsala che pubblicamente su giornali on line, già oggi professa la sua estraneità al centrodestra e lo sta ampiamente dimostrando con i fatti.​ Vorremmo anche che a questo punto in un rigurgito di dignità, Grillo si esprimesse chiaro e forte, anche sull’ordinanza del presidente Musumeci, in merito allo sgombero di tutti gli hotspot e dei Centri di accoglienza esistenti nel territorio siciliano, così ​ da evitare situazioni imbarazzanti a qualche amico marsalese che gode della fiducia 8 presidente della Regione”, così il senatore Stefano Candiani, segretario regionale della Lega in Sicilia e l’onorevole Alessandro Pagano vicecapogruppo del Carroccio a Montecitorio”.
“E’ ormai palese – spiegano Candiani e Pagano – che l’unico progetto di Massimo Grillo è quello di distruggere il centrodestra e sostituirlo con un cartello elettorale asservito ​ solo ai suoi voleri e interessi e che finirà la sua funzione il giorno dopo le elezioni. Ecco perché chiediamo il chiarimento a beneficio di tutti gli elettori di centrodestra di Marsala, e segnatamente degli elettori ​ di Diventera Bellissima, ma anche ​ degli amici di Fratelli d’Italia. Giorgia Meloni è ​ conoscenza di quanto sta accadendo nella quinta città della Sicilia? Concludono gli esponenti della Lega“.
CATEGORIE
TAG
Condividi

Commenti

Wordpress (0)