Il giallo del cadavere carbonizzato rinvenuto a Salemi

Si presentano difficili le indagini dei carabinieri che stanno indagando sul corpo carbonizzato trovato a bordo di una Mercedes lo scorso pomeriggio alla periferia estrema di Salemi. Un vero giallo, il cadavere non ha ancora una identità certa, non è ancora chiaro se l’uomo sia stato ucciso e se si sia suicidato.

Secondo una nota diffusa dall’Ansa il cadavere carbonizzato ritrovato nella zona di Piano dei Rizzi a Salemi (Tp) potrebbe essere quello di Francesco Ciaravolo. Lo farebbe presupporre il fatto che il corpo era all’interno di un’auto bruciata, una Mercedes classe C di proprietà di Francesco Ciaravolo, 48 anni, disoccupati che viveva con la madre a Salemi con piccoli precedenti penali.

I rilievi effettuati dal nucleo investigativo e dalla squadra scientifica del comando provinciale dei carabinieri non possono accertare in modo veloce se i resti appartengono a quest’uomo. Di cui non si sa nulla da da giorni.

L’incendio potrebbe essersi sprigionato fra la notte scorsa e l’alba di ieri. I militari dell’Arma stanno cercando di capire se si sia trattato di un omicidio o di un suicidio. Difficile, date le condizioni del corpo, identificarlo x, $e l’uomo deceduto. Sarà  l’autopsia ad accertare le modalità del decesso, che sono fondamentali a stabilire cosa è accaduti mentre  l’esame del Dna a stabilire con certezza l’identità della vittima.

4

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.