ChoccoModica 2016, suggellato il gemellaggio con il vino Marsala

Affiora dall’edizione 2016 del ChoccoModica un binomio vincente, è quello fra il Vino di Marsala e il Cioccolato di Modica, due grandi eccellenze della tradizione enogastronomica della Sicilia. E’ quanto si evince dalla quattro giorni modicana in cui le due Città, attraverso le loro eccellenze si sono gemellate. Ma c’è di più. Nel gemellaggio è stata coinvolta Malta che, peraltro, vanta legami sia con il vino marsalese molto apprezzato nell’isola, ex colonia inglese, nell’800 e nel ‘900 e con il cioccolato modicano. E poi… un pizzico di internazionalizzazione non guasta mai.

In questo fine settimana, alla presenza del Sindaco di Marsala Alberto Di Girolamo, dell’Assessore Rino Passalacqua e di numerosi imprenditori vinicoli, sono state confermate delle potenzialità del binomio “Vino di Marsala-Cioccolato di Modica”. I due territori, che hanno certificato la loro unione nel gemellaggio, potranno puntare alla valorizzazione dei rispettivi prodotti in “simbiosi” in un distretto più vasto che potrebbe coinvolgere l’intera isola a partire da un percorso tematico costiero legato ai due prodotti e alle risorse storiche, architettoniche, ambientali, paesaggistiche, agricole e, naturalmente, enogastronomiche. Un plauso al Sindaco di Modica, Ignazio Abbate, che ha subito creduto in questa simbiosi fra le due città, proposta da Andreana Patti e Enrico Gugliotta, e che si è adoperato non poco perché Marsala fosse coprotagonista a “ChocoModica 2016”.

L’idea di unire il vino marsalese e il cioccolato modicano sta già dando i primi risultati: gli imprenditori e gli artigiani coinvolti, con il supporto gestionale delle Amministrazioni locali di Marsala e Modica possono accedere a fonti nazionali o comunitari, per costruire nuove opportunità di sviluppo turistico e commerciale. In questo percorso è stata inserita anche Malta, un’isola dalle poliedriche caratteristiche, che potrà ancor più aumentare le potenzialità del gemellaggio.

Un ruolo fondamentale a Modica è stato svolto dalle ditte vinicole ospitate nella storica cornice del palazzo della Cultura, il cui ingresso presentava una gigantografia della Porta di Mare lilibetana e ciò a simboleggiare l’ingresso nella parte più antica della città marsalese.

La qualità dei vini e le bontà del cioccolato sono stati i protagonisti, al ChoccoModica, di questo primo momento del gemellaggio. Adesso occorre lavorare intensamente per fare in modo che anche “ChocoMarsala”, in programma per la fine di aprile 2017, sia un altro eccezionale momento di promozione dei due territori gemellati. Le ditte marsalesi che hanno partecipato a “ChocoModica 2016” sono state le Cantine Martinez, Curatolo e Arini Vini, Cantine Vigna Foderà, Arini Giuseppe casa Vinicola, Distillati Bianchi-Mirabella, Vinci vini, Marco De Bartoli & C., Cantine Pellegrino, Fina Vini, Francesco Intorcia & Figli, Cantine Birgi e Alcesti Vini.

Domenica 11 dicembre, una delegazione marsalese, composta da circa 60 persone e capeggiata dai consiglieri comunali Calogero Ferreri (Partito Democratico) e Ivan Gerardi (Sicilia Futura), sono stati ricevuti dal Sindaco Ignazio Abbate e dall’assessore del Comune di Modica Giorgio Belluardo. Quest’ultimo, ha fatto gli onori di casa guidando la numerosa rappresentanza marsalese per ammirare le bellezze barocche, il buon cioccolato modicano, la casa di Salvatore Quasimodo, il Duomo di San Giorgio (bene dell’Umanità dell’Unesco) e gli spazi occupati dalle aziende marsalesi del vino Marsala nella città ragusana.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.