Aeroporto, la Uil: “Troppe incertezze. Urge l’impegno di tutti per la ripresa de Trapani Birgi”

La stagnante situazione del Trapani Birgi impone un momento di riflessione e, dopo il confronto, l’avvio di azioni concrete.  A pensarlo sono in tanti, tantissimi, soprattutto gli operatori (diretti e/o indiretti) del settore ricettivo, turistico-alberghiero e della ristorazione, nonchè l’indotto. Tutti penalizzati dalla mancata funzionalità dell’aeroporto. La Uil Trasporti di Trapani ha rivolto un appello ufficiale all’Airgest in vista della riunione di lunedì prossimo. Il segretario Giuseppe Tumbarello è preoccupato. Sostiene che troppe incertezze aleggiano sul futuro dello scalo trapanese. Da mesi non si parla più del rilancio del Trapani Birgi, c’è il rischio che la questione irrisolta finisca nel dimenticatoio.

“Sono troppe le incertezze sul futuro dello scalo aeroportuale trapanese – afferma il segretario generale della Uil Trasporti Trapani Giuseppe Tumbarello – . Nonostante le varie ipotesi prospettate per il suo rilancio, le settimane si susseguono, una dopo l’altra, ma nulla sembra muoversi. Questo è un tema troppo importante per il futuro e l’economia dell’intero territorio – aggiunge il sindacalista – per cui non possiamo permetterci di tralasciarlo nemmeno per un giorno”.

Il presidente dell’Airgest SpA Paolo Angius ha convocato le organizzazioni sindacali di categoria per lunedì prossimo, 14 gennaio, per parlare di organizzazione del personale. E non ha fatto alcun accenno, nell’invito, a trattare la spinosa questione del destino di Birgi. Non si comprende, infatti, quale siano le trattative in corso e quali gli obiettivi che si sono prefissi.

Tante le ipotesi messe in campo, dall’accorpamento con Punta Rais di Palermo alla nascita del polo unico aeroportuale siciliano, dal rilancio della struttura invitando altri vettori aerei all’impiego dei fondi non spesi del piano di promozione. Ed ancora che fine hanno fatto Alitalia e Blue Air che si erano aggiudicare un paio di tratte. Infine perché non si è ancora nominato il nuovo direttore generale Airgest. Quando vi è troppa carne sul fuoco maggiore è il rischio che si bruci facendo tanto fumo e poco arrosto. Qui vi è una provincia provata da una grave crisi economica che aspetta il rilancio dell’Aeroporto

La Uil Trasporti“Sicuro di un pronto riscontro da parte della società Airgest – conclude Tumbarello – auspico ancora una volta che ognuno degli attori coinvolti nella questione Birgi possa impegnarsi al massimo per il bene di questa provincia”.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.