Rifiuti abbandonati, discariche abusive e degrado urbano. Un problema che affligge la città di Marsala

Rifiuti abbandonati, discariche abusive e degrado urbano. Un problema che affligge la città di Marsala“Il problema dei rifiuti abbandonati nelle contrade di Paolini, Matarocco, Baiata, Gurgo, Ciavolo, Dicerbato, Zizza, Cutusio, Tafalia, ai bordi delle strade, nei boschi, ed in varie parti della città è una questione che riguarda in modo molto evidente  la nostra città.

 – Antonino Gerardi – guardando Marsala con gli occhi del turista in vacanza, man mano che il magnifico panorama della nostra Marsala si offre ai visitatori dai finestrini dell’auto in corsa, non si può non notare quegli orribili cumuli di immondizia che fanno bella mostra di sé ai bordi della strada. Questo è il nostro biglietto da visita? Questa è la giusta opinione che avranno di noi italiani e di come gestiamo i nostri rifiuti? Si!

C’è chi attribuisce il fenomeno alle attività lavorative “in nero” , e chi all’ignoranza (è più impegnativo caricarsi il frigorifero in macchina e lasciarlo in un prato, piuttosto che fare il numero verde e farselo venire a prendere sotto casa gratis!). Fatto sta che non è possibile assistere a tale scempio senza fare niente, girandosi dall’altra parte.

A Marsala, nella nostra bella città il problema c’è ed è sotto gli occhi di tutti.

In questi anni sono state centinaia le bonifiche effettuate a “nostre spese” e sono pochissimi i casi in cui si è potuto individuare i colpevoli di questi che sono veri e propri reati: reati ambientali.

Ed allora? Ed allora occorre che tutti i cittadini Marsalesi si facciano carico del problema. Oggi tutti abbiamo la possibilità di fare una foto, un video, con il nostro telefonino e in pochi secondi siamo in grado di diffonderlo e di farlo pervenire alla Polizia Municipale, alle forze dell’ordine. Bene, facciamolo!

come cittadino – conclude Antonino Gerardi – che ama la propria città ed il proprio Paese, non sono più disposto a tollerare questo stato di cose, la struttura comunale deve individuare e colpire i responsabili di questi reati.

Molto però dipende anche da tutti noi, Marsalesi: quella maggioranza di persone “silenziose” che deve smettere di subire i soprusi di questi delinquenti”.

Marsala 07 Novembre 2017

Firmato Antonino Gerardi

Leave a Reply

Your email address will not be published.