Meccanico marsalese muore folgorato dalla corrente elettrica

Un meccanico in pensione è rimasto folgorato mentre cercava di ripristinare un guasto elettrico nella propria abitazione estiva. La vittima è Sebastiano Sieli, 72 anni, marsalese, abitante in contrada Berbaro, conosciuto nella zona per aver condotto per tutta la vita una officina meccanica sulla statale 115, proprio di fronte al rifornimento Esso.

L’uomo, secondo quanto si è appreso fra gli abitanti della zona, questa mattina si sarebbe recato di buon ora nella sua casa di villeggiatura di Torretta Granitola. Qui si sarebbe accorto che c’era qualcosa che non andava nell’erogazione della corrente ed avrebbe avvisato telefonicamente il servizio guasti dell’azienda energetica. All’arrivo i tecnici della squadra di soccorso trovavano Sebastiano Sieli morto, verosimilmente folgorato. Sul posto intervenivano i sanitari del 118 che non hanno potuto far altro che constatare il decesso del Sieli, i carabinieri di Campobello di Mazara, il medico legale ed il magistrato di turno della Procura della Repubblica di Marsala che ha aperto un fascicolo.

Cosa sia accaduto tra la telefonata di segnalazione del guasto e l’arrivo dei tecnici resta un mistero. Si ipotizza che l’uomo possa aver cercato di riparare il guasto ed avrebbe trovato la morte nel toccare involontariamente dove non doveva. Il cadavere, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato trasportato all’obitorio di Campobello di Mazara per l’esame necroscopico.

“Pare che i tecnici dell’Enel -come si apprende da www.gds.it-, abbiano diffuso una nota in cui evidenziano il loro tempestivo intervento e ipotizzano che il Sieli possa essere rimasto folgorato perchè avrebbe cercato di allaciarsi a monte del contatore”. Sarà l’Autorità Giudiziaria a far luce sulla tragedia che si è consumata questa mattina.

No Banner to display

Leave a Reply

Your email address will not be published.