Marsala, troppi cani randagi sulle spiagge, tra il “Delfino” e lo “Sbocco” è una vera indecenza

Marsala: cani randagi nelle spiagge tra il Delfino e lo sbocco

Vi sono argomenti, a Marsala, che non vanno toccati, come: i disordini che talvolta provocano gli immigrati (si viene subito additati per razzisti); i disservizi e l’inesistente decoro urbano che è sotto gli occhi di tutti (si finisce per essere accusati di essere “nemici” del sindaco); i cani randagi, che saranno pure buoni come il pane, che incutono paura nei cittadini e nei turisti (si viene incolpati di non avere cuore). Non è facile, in una Città come Marsala, riuscire a far capire che, ideologie o simpatie a parte, vivere in società significa rispettare le esigenze di chi la pensa diversamente. Pertanto accogliamo, per la nostra rubrica Riceviamo & Pubblichiamo diamo spazio sul nostro giornale on line, ad una lettera firmata che lamenta della presenza inopportuna di tanti cani randagi sulla spiaggia

La lettera del Signor Gerardi

“Signor. Sindaco di Marsala Dott. Alberto Di Girolamo la  spiaggia libera nei pressi tra Lido Delfino e lo sbocco è davvero bellissima, bel mare bella sabbia ma il vero problema è che è piena di cani randagi un po’ invadenti, vengono li a cercare cibo e giocare, solo che è meglio non toccarli e non dargli niente perché le persone del luogo dicono che a volte capita che mordano e diciamo che oltre a non essere piacevole, non sembrano molto sani. Spesso fanno anche rissa tra di loro e in quei casi è abbastanza angosciante. Le persone che vivono lì e quanti vi si recano per balneazione non si sentono tranquilli a stare in spiaggia.  Peccato perché la spiaggia invece merita molto.

Da settimane si chiedono seri provvedimenti in merito, ma evidentemente l’incolumità pubblica non interessa. Alle volte mi rendo conto di essere troppo ripetitivo signor. Sindaco ma questi cani rappresentano un pericolo per chiunque passi sulla spiaggia. La Invito signor. sindaco e tutta l’amministrazione comunale a prendere i dovuti e necessari provvedimenti al fine di tutelare l’incolumità pubblica. 
Firmato Antonino Gerardi”
Personalmente adoro i cani e gli animali in genere, ma a tutto vi è un limite, specialmente quando si vive in una società civile. Ha fatto bene il Signor Gerardi a segnalare l’accaduto e farebbero altrettanto bene il sindaco e la sua Amministrazione a porre rimedio al disagio e a trovare una soluzione. Quello dei cani randagi è solo uno dei tanti problemi che affliggono questa città, che rendono difficile viverci e la permanenza dei turisti. fino a quando chi Amministra non lo capirà potremo solo limitarci a segnalare ogni disfunzione che è oggetto di malumore
Alberto Di Paola
blue sea land 2018 largo

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.