Marsala, chieste le dimissioni del sindaco Di Girolamo dal sindacato Sinalp

Ancora insofferenza, malumore e polemiche, a Marsala, attorno all’azione Amministrativa del Sindaco Alberto Di Girolamo e della sua giunta. Sui social, soprattutto su Facebook,  è un continuo stillicidio di notizie, più o meno allarmanti, che mettono alla berlina gli ultimi 3 anni di amministrazione pubblica. Non vi è evento negativo a Marsala che non vengano addossate le responsabilità al primo cittadino ed ai suoi compagni di viaggio. Giusto o sbagliato che sia non sta a noi giudicare. Da operatori dell’informazione evidenziamo, talvolta, gravi assenze,  disattenzioni, mancanze, Carenze che rasentano l’inverosimile, i cui effetti sono sotto gli occhi di tutti. Marsala non sta vivendo un momento magico!

Oggi, con un comunicato diramato agli organi di informazione, ritorna a chiede le dimissioni del Sindaco di Marsala il SINALP, Confederazione  Sindacale Nazionale Autonoma dei Lavoratori e dei Pensionati. Per la nostra rubrica Riceviamo & Pubblichiamo, non volendo entrare nel merito del documento – il ruolo di un giornale è quello di portare a conoscenza i fatti e non quello di giudicare – diamo spazio alla nota sindacale del Sinalp che porta le firme di: Andrea Monteleone  (Segretario Regionale),  Ignazio Parrinello (Segretario Provinciale),  Gaspare Licari (Segretario Comunale).

 

NOTA SINDACALE INTEGRALMENTE PER COME RICEVUTA 

Il Sinalp chiede le dimissioni del Sindaco di Marsala

Già nel mese di Giugno 2017 il Sinalp chiedeva le dimissioni del Sindaco di Marsala perchè a quella data riteneva inefficiente l’azione della sua Giunta per la crescita sociale ed economica della città.

Per aver evidenziato queste mancanze, anche strutturali, siamo stati attaccati con varie e risibili motivazioni tra le quali anche quella della nostra non rappresentatività come organizzazione sindacale.

Accusa alla quale avevamo risposto con un secondo comunicato dove presentavamo il Sinalp, visto che pur avendo dipendenti comunali nostri iscritti il Sindaco dichiarava di non conoscerci, e precisavamo di agire esclusivamente per il bene e la crescita di Marsala.

Avevamo fatto un elenco delle principali problematiche che dal nostro punto di vista bloccavano la crescita di questa splendida città suggerendo in alcuni casi anche una nostra proposta di soluzione.

Da allora è trascorso un altro anno e  quella nostra nota, che speravamo servisse almeno da stimolo per aggiustare il tiro nella operatività e strategia della macchina amministrativa,   è sostanzialmente rimasta lettera morta.

Passato il momento di indignazione per aver osato mettere in dubbio  l’operato del Sindaco ed archiviato la nostra denuncia politica verso una amministrazione inefficiente  si è ritornato nel “dolce far niente”.

Siamo certi che riceveremo le vibrate proteste della Giunta di Governo cittadino per aver risollevato il problema della inefficienza e della sostanziale assenza degli amministratori e ci racconteranno quanto sono stati bravi fino ad oggi, ma purtroppo dalle semplici  dichiarazioni ai fatti il mondo cambia ed i cittadini vedono e vivono in prima persona quanto si è fatto o non si è fatto per il bene della Città.

Marsala una città unica per la sua peculiarità di città territorio, una città vocata al turismo con eccellenze invidiate e riconosciute da tutti come le saline con i suoi mulini, l’eccellenza assoluta del Vino Marsala, le sue cantine uniche nel panorama vitivinicolo nazionale che da sole la qualificano come città turistica. Per non parlare poi dei , con i suoi percorsi naturalistici, con la sua millenaria storia e cultura, seconda solo a Siracusa, con le sue spiagge spettacolari ed infine con il suo importante porto turistico, ops il porto è ancora solo nella mente degli amministratori che negli ultimi 40 anni si sono susseguiti.

Una buona amministrazione avrebbe dovuto puntare tutto sulla valorizzazione e sulla crescita di queste importantissime peculiarità creando benessere sociale ed economico per i suoi cittadini.

Da Città territorio, Marsala è divenuta la Città in abbandono, con strade al buio, quartieri e frazioni completamente  abbandonate, ed a questo proposito consigliamo di togliere anche le poche indicazioni stradali rimaste onde evitare che ci si possa accorgere del degrado e dello stato di abbandono in cui versano.

Consapevoli di tutto ciò e con il conforto della “rabbia” dei cittadini che vorrebbero vivere in una Città in crescita sociale ed economica il Sinalp Provinciale  a nome del suo Segretario Ignazio Parrinello e la sede comunale Sinalp con il suo Segretario Comunale Gaspare Licari con la condivisione dell’iniziativa della Direzione Regionale Sinalp Sicilia rappresentata dal Dr. Andrea Monteleone chiede le dimissioni del Sindaco e le immediate elezioni per poter dare nuovi amministratori più efficienti e con una visione politica “del fare”.

Marsala 19/07/2018

Il Segretario Regionale         Il Segretario Provinciale         Il Segretario Comunale

Dr. Andrea Monteleone          Sig. Ignazio Parrinello              Sig. Gaspare Licari

blue sea land 2018 largo

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.