Marsala, “viva le pari opportunità”: 160 mila euro “piovono” su; parrocchie, associazioni ed organizzatori di spettacoli

Pagate, a Marsala, le “cambiali in bianco”, stipulate: dal sindaco, dagli assessori e da qualche “fortunato” consigliere comunale, ai fornitori di feste parrocchiali, sagre popolari e pseudo spettacoli d’intrattenimento. A fine anno, come “buona” tradizione vuole il clima natalizio, come per magia, contagia il primo cittadino ed i suoi più fidati “collaboratori” con una ventata di buonismo che li spinge a liberarsi di ogni “spicciolo”, circa 161 mila euro quest’anno, a favore degli “animatori” delle pubbliche piazze. Non si contesta, ai pubblici amministratori, “l’eccesso di buonismo”, ma il metodo poco ortodosso con cui si agisce. Pare che non vi sia alcun bando pubblico che designi i “meritevoli”, tanto meno un quadro di valutazione. Tutto verrebbe stabilito dall’alto della volontà politica, al limite del più becero clientelismo; la stessa “pratica” tanto condannata alle precedenti amministrazioni dal sindaco in carica che, da candidato X bene, osannava le pari opportunità.

Che sia stato colpito pure lui dal “virus” che trasforma i candidati non appena eletti?

Ironia a parte ad essere sbagliato è il sistema. Certi “imprenditori” del mondo dello spettacolo di fronte a queste pratiche per ricevere contributi farebbero bene a dire no. Non è gratificante ricevere mortificanti “compensi” elargiti come “elemosina”. Qui si calpesta pure la dignità dei professionisti, e degli artisti consententi.  Si comprende che c’è crisi, che tutti dobbiamo sopravvivere… ma che non si arrabbino quando vengono “classificati” di categoria inferiore ed i loro nomi non compaiono mai sui cartelloni di direttori artistici del calibro di Moni Ovadia. Lui si che può permettersi il lusso di organizzare grandi cartelloni che lasciano i teatri vuoti. La differenza, purtroppo, non sta nel vendere o meno i biglietti; non serve quando i cachet degli artisti vengono ripagati con i fondi pubblici e nello specifico Comunali; ma questa è un’altra storia che ci ripromettiamo di raccontarvi. Per il momento ci soffermiamo sui contributi che a  Marsala cadono a pioggia, su Chiese e associazioni varie nel pieno e riguardevole spirito della spending review. E poi cosa volete che siano  160.768.60 per i contributi straordinari… è solo l’ultima “goccia” per colmare il vaso delle spesa del 2017

Vediamo chi sono i beneficiari dei contributi e a quanto ammontano e per questo ci affidiamo ai dati diffusi da TP24, che ci ha risparmiato una ricerca all’Albo pretorio del Comune di Marsala:

“–      6500 euro vanno al Santuario della SS Addolorata di Marsala per la processione del venerdì Santo

–      10.000 euro vanno  al Comitato dei festeggiamenti in onore di Maria SS di Strasatti in occasione della Fiera meccanico-agricola della contrada.

–      2.500 euro all’Università di Palermo, dipartimento cultura e società,  per la campagna archeologica sull’isola di Mozia.

–      7.254 euro  al comitato circolo velico lilybetano in occasione del trofeo garibaldino.

–      3.289,60 all’associazione culturale CAST di Palermo per la rappresentazione “Parole Buttate” presso il complesso monumentale San Pietro.

–      1. 250 euro all’associazione Musikè per la realizzazione del presepe nell’area archeologica di San Gerolamo unitamente al concorso il presepe più bello.

–      1.250 euro di contributo se li aggiudica la Parrocchia di Maria SS Madre della Chiesa di Ciancio per l’organizzazione della festa patronale nel mese di agosto scorso.

–      500 euro più altri 650vanno alla compagnia teatrale il Sipario  per avere messo in scena la Sirenetta a San Pietro e Una madre di nome Teresa nel quartiere di Sappusi.

–      2000 euro di contributo alla Chiesa Madre di Marsala, frequentata assiduamente dall’assessore Clara Ruggieri, per la restaurazione della statua di Sant’Antonio di Padova. Ma non finisce qui. La stessa Chiesa beneficia di altri contributi: 7. 500 euro  per l’organizzazione della festa in onore a San Giovanni Battiusta.

–      2.100 euro ai Picciotti di Matarò, gruppo Folk, per la realizzazione della manifestazione Saperi e Sapori che si è tenuta in contrada Mataracco.

–      2000 euro per il comitato di Re Estate Pastorella, eventi in cui c’è la presenza del consigliere Calogero Ferreri.

–      1000 euro all’associazione nazionale arbitri per la manifestazione dei sessantanni della sezione di Marsala.

–      5000 euro all’associazione Scintilleper quattro concerti realizzati dal conservatorio di Trapani.

–      1.750 euro alla Chiesa San Francesco di Paola, di contrada Santo Padre delle Perriere, per la realizzazione di Fest Estate sulla falsa riga di Re estate. La zona è quella.

–      1.750 euro alla SS. Trinità di contrada Ranna, zona molto cara alla consigliera Linda Licari.

–      5000 euro vanno all’Istituto servi del cuore immacolato di Maria- Santuario Diocesano di Nostra Signora di Fatima in contrada Birgi per la celebrazione del centenario dell’apparizione.

–      3. 250 euro alla Chiesa di contrada Bambina in onore dei festeggiamenti.

Ma non si finisce qui, a fare incetta di contributi sono proprio le Chiese:

–      1.500 euro vanno alla Chiesa di San Filippo e Giacomo.Vicina a quella Chiesa è la consigliera Licari.

–      1.750 euro vengono elargiti alla Chiesa della Madonna della Cava sita in contrada Ciavolo

–      400 euro all’associazione culturale Orchestra Sinfonica Siciliana per il concerto realizzato al Teatro comunale di Marsala nel mese di maggio 2017.

–      9.400 euro elargiti alla Confraternita di Sant’Annaper le spese legate alla settimana santa del 2017.

–      1.250 euro all’associazione nel segno del sale  per la manifestazione estiva tenutasi a San Pietro.

–      2000 euro in favore dell’associazione culturale Ciuri per la rassegna Volti Di Donne, a cui si sommano altri 1.500 eurodi contributo straordinario per la rassegna Marsala Icontra 2017

–      4000 euro di contributo per l’associazione turistica M.T.T. Proloco di Marsala per l’evento Notte Bianca

–      300 euro per l’associazione Polisportiva Bufalata in occasione del trofeo dell’Amicizia.

–      5000 euro vanno all’Ente Mostra di Pittura Contemporanea di Marsala per implementare lo stanziamento previsto in Bilancio per l’attività relativa all’anno 2017.

–      3.050  euro in favore dell’associazione culturale Circolo degli Artisti di Mascali in provincia di Catania per la manifestazione Festival del Tramonto. Manifestazione anche questa a cui partecipa attivamente la consigliera Linda Licari

–      500 euro alla Cooperativa sociale onlus Solidalia di Trapani per la celebrazione della giornata del rifugiato.

–      3.750 euro all’ associazione sportiva Marsala DOC per la Maratonina del vino.

–      1.250 euro  alla  A.S.D. Pol. BOEO  di Marsala per il torneo internazionale di calcio giovane

–      2.500 euro in favore del Servizio Diocesano per la pastorale giovanile di Mazara del Vallo per il convegno giovani.

–      600 euro di contributo per l’associazione  culturale e teatrale Regali un sorriso di Marsala per lo spettacolo  tenuto ad Amabilina nello spiazzale della Chiesa.

–      2000 euro per il Movimento apostolico ciechi gruppo diocesano di Marsala

–      2000 euro in favore dell’associazione il Mulinodi Marsala

–      1000 euro di contributo per l’associazione Archè

–      625 euro vanno all’associazione teatrale Smile di Marsala per lo spettacolo la Sacra Famiglia

–      700 euro in favore dell’associazione sportiva dilettantistica Le Ali Marsala per il torneo di beach handbal-memorial Pasquale Bertolino.

–       5.250 euro sono stati riconosciuti a titolo di contributo all’associazione culturale Banca della Memoria marsalese per la manifestazione MAR-SALE.

–       2.000 euro in favore dell’associazione La Scintilla per l’evento Giochi senza Barriere.

–       500 euro di contributo ancora per l’associazione teatrale SMILE per spettacolo teatrale.

–      7.000 euro per il   Santuario Maria SS. Della Cava -Patrona  di Marsala, per i lavori di abbattimento delle barriere architettoniche

–      10.000 euro  in favore dell’associazione Amici del Museo della Matrice per l’attività culturale e di promozione turistica per l’anno 2017.

–      10.000 euro in favore della M.T.T. Proloco di Marsala per l’attività di promozione turistica per l’anno 2017.

–      1.000 euro di contributo per l’associazione C.I.F.

–      800 euro di contributo per l’assegnazione di quattro borse di studio di 200 euro ciascuna finalizzate all’iscrizione della Summer School (che tante polemiche ha suscitato)”

Leave a Reply

Your email address will not be published.