Levanzo, rinvenuti tre rostri in bronzo del

Nuova importante scoperta archeologica nei fondali dell’isola di Levanzo. A 85 metri di profondità sono stati rinvenuti altri tre rostri in bronzo – Ãuno dei quali è stato già ripescato – risalenti alla Battaglia delle Egadi.
Il ritrovamento nelle acque antistanti Levanzo è frutto della collaborazione tra la Soprintendenza del Mare, braccio operativo dell’assessorato regionale dei Beni culturali, e la statunitense ‘Rpm Nautical Foundation’, mirata all’approfondimento della ricerca subacquea nell’area prospiciente l’arcipelago Trapanese.
Le micidiali armi da guerra, montate nella parte anteriore dell’imbarcazione per speronare le navi nemiche e provocarne dunque l’affondamento, si aggiungono ai tredici rostri già recuperati nelle campagne precedenti.
Le ricerche archeologiche strumentali in alto fondale, iniziate nel 2004, hanno consentito fino a oggi l’individuazione e il recupero di undici rostri romani, due cartaginesi e ben ventuno elmi romani del tipo montefortino, oltre a un grande numero di anfore e dotazioni di bordo. Lo scontro, avvenuto nel 241 avanti Cristo, vide opporsi la flotta cartaginese a quella romana, con la vittoria di quest’ultima.

Fonte: www.repubblica.it.  di ISABELLA DI BARTOLO

blue sea land 2018 largo

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.