Aeroporto Trapani Birgi, il rilancio è solo un bluff

Scandalose dichiarazioni del Presidente della Regione: “sotto la Presidenza Musumeci non ci saranno finanziamenti a supporto degli aeroporti ma che siano i privati ad investire negli aeroporti questo valga per Trapani che per Comiso”.

Birgi, sbloccati 4,725 milioni Airgest: "Cresce il numero di rotte"

Il ritorno in funzione a pieno regime dell’Aeroporto Trapani Birgi è sempre più incerto. Notizie contrastanti offuscano il futuro dell’aerostazione Vincenzo Florio,  ma il silenzio delle Istituzioni è ancora peggio.

La Regione Siciliana, socio di maggioranza dell’Aigest, ha disertato la riunione del CdA, proprio quando si pensava che tutto andasse per il verso giusto e che si era ormai in dirittura d’arrivo il mega appalto che avrebbe reso appetibile lo scalo alle compagnie aeree. Si tratta di milioni di euro, parecchi per chi porterà le aeromobili sul Trapani Birgi. Pare che siano 17 milioni di euro sulla carta, pardon a dire dei politici; poichè nella realtà non si è mai andati oltre alla promessa di spesa. Dopo un anno di attesa viene lecito chiedersi se esiste realmente una così consistente somma per rilanciare l’Aeroporto di Birgi e con esso rimettere in moto l”economia della provincia di Trapani

Il nostro dubbio, tante volte ipotizzato sul nostro giornale on line, oggi ha trovato “conferma” in un post su Facebook di Salvatore Ombra, il presidente dell’Aigest a cui si deve la riapertura del Trapani Birgi dopo l’abbandono di Alitalia che aveva portato alla chiusura dell’aerostazione. Situazione, in un certo qual senso, analoga a quella che si è registrata recentemente con la “dipartita” di Ryanair che, forse per ripicca, ha preferito spostare tre aeromobili e relative rotte su Puntarais. Ció ha provocato il collasso dell’ Aeroporto e la fine delle aspettative turistiche del territorio. Il milione è mezzo di passeggeri in transito è solo un sogno lontano. La realtà è grama. Ryanair  ha messo in ginocchio il Vincenzo Florio ed i 24 Comuni del suo hinterland provinciale. Un vero dramma che rasenta la disperazione di circa mezzo milione di abitanti.

Ecco cosa scrive Ombra in merito all’aeroporto di Trapani Birgi:.

Questa mattina ho partecipato ad un convegno UniCredit dove tra l’altro ho avuto il piacere di parlare a lungo con il Presidente della Regione On. Musumeci in merito alle vicende dell’aeroporto, nonostante ho cercato in tutti i modi di far comprendere l’importanza della presenza dell’aeroporto e cosa significa per un territorio, cosa ha significato in un recente passato, che tipo di economia ha messo in movimento, ho spiegato anche l’assoluta necessità di mettere mano alla creazione dei sistemi aeroportuali della regione siciliana al fine di massimizzare lo sviluppo aeroportuale e turistico,

la risposta è stata “che sotto la Presidenza Musumeci non ci saranno finanziamenti a supporto degli aeroporti ma che siano i privati ad investire negli aeroporti questo valga per Trapani che per Comiso”.
Vorrei capire un paio di cose:

1) perché si continua ad illudere le comunità circa l’esistenza di un imminente bando a supporto dell’aeroporto di Trapani stante la posizione del Governatore della Regione.

2) Che ci stanno a fare i nostri deputati e assessori della nostra Provincia, con che faccia si presentano al cospetto degli elettori.

3) che ci sta a fare un CdA di fatto senza alcuna prospettiva.

Detto tutto ciò provo un vero sentimento di sconforto e rabbia, non voglio aggiungere altro… “

Quanta ipocrisia alberga nei politici che predicano la difesa del territorio e degli interessi dei residenti, quando poi  non fanno nulla, o quasi, per migliorare la loro stessa terra. Vergogna

 

Zx

blue sea land 2018 largo

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.